Premio San Giorgio 2011

Il Generale Pilota dell’Aviazione dell’Esercito Felice Visalli è figlio del monfortese Paolo Visalli, apprezzato ispettore scolastico negli anni ‘60. I suoi nonni paterni, il signor Pasquale Visalli di Monforte e la Signora Maria Colosi di San Pier Niceto, abitavano a Monforte vicino alla Chiesa della Trinità.

La carriera scolastica di Felice Visalli si è sviluppata in Sicilia: scuole elementari a Monforte, medie a Barcellona P. di G. , liceo al Maurolico di Messina, Università a Messina, presso la facoltà di Giurisprudenza. Successivamente Visalli intraprende la carriera militare frequentando le scuole Allievi ufficiali di Lecce e Caserta e quella per Ufficiali in Servizio permanente effettivo di Torino. La sua formazione professionale quale Pilota si concretizza presso la Scuola Volo dell'Aeronautica Militare in Frosinone ed il Centro Aviazione dell'Esercito in Viterbo e, successivamente, con la frequenza della scuola per Ufficiali superiori a Cesano di Roma.

Visalli è specializzato sia nell’utilizzo dei carri armati sia in modo particolarmente competente, nelle tecniche del volo. Addestrato al volo strumentale, qualificato quale comandante di pattuglia di volo tattico, è abilitato al pilotaggio di elicotteri multiruolo,da combattimento e da trasporto, con al suo attivo oltre 5000 ore di volo di cui buona parte in teatri operativi di guerra.

Numerosi e prestigiosi gli incarichi di comando da lui svolti tra cui citiamo quello di Chief of Air Staff Operation in Libano, dello squadrone elicotteri Ch47 inViterbo, del Gruppo Squadroni Aviazione Esercito in Catania e del Reparto comando trasmissioni della Brigata Aosta di Messina. Ha frequentato la Scuola di Guerra Aerea dell'Aeronautica Militare in Firenze qualificandosi quale Ufficiale addetto alla Sicurezza del Volo.

Particolarmente qualificanti i suoi incarichi nell’ambito della missione umanitaria italiana in Libano (1980-1985) che gli sono valsi un “Encomio solenne” dell’Esercito italiano per il salvataggio di un equipaggio di elicottero abbattuto da elementi Hasbollah, una “Medaglia del Parlamento francese” per aver portato in salvo un Parlamentare e il suo staff pilotando con destrezza un elicottero colpito da ignoti e una “Menzione per comportamento coraggioso” da parte del Vicesegretario dell’ONU.

Numerose sono le decorazioni attribuite al generale Visalli tra cui alcune medaglie d’oro: la “Mauriziana” e quelle per il “Lungo periodo di servizio”, per il “Lungo periodo di comando” e per la “Lunga navigazione aerea”.

Il Generale Visalli è attualmente Vicepresidente dell’Associazione dei Siciliani "Heliopolis" della provincia di Belluno, città in cui risiede ed è esperto di grafica computerizzata e riprese foto-cinematografiche. I suoi studi preferiti sono le "controstorie" del Risorgimento Italiano.