Premio San Giorgio 2007


Nino Formica nasce a Monforte San Giorgio nel 1952; dopo aver conseguito a Messina il diploma di “Maestro orafo” presso l’Istituto Statale d’Arte si trasferisce a Roma dove studia Scenografia presso l’Accademia di Belle Arti conseguendo il relativo diploma. Inizia la sua carriera ricoprendo i ruoli di “Assistente scenografo” e “Secondo scenografo” in venti produzioni televisive (sceneggiati e varietà per la RAI e il Gruppo Fininvest) e in sei produzioni cinematografiche, divenendo nel 1985 primo scenografo. Da allora Formica ha realizzato una quarantina di importanti lavori per il cinema e la televisione, collaborando con noti registi come Pasquale Festa Campanile, Mauro Bolognini, Giuseppe Ferrara, Carlo Vanzina, Giorgio Capitani, Franco Girardi, Enrico Maria Salerno, Jerry Calà e, di recente, Ficarra e Picone. Tra i lavori di evasione da lui curati citiamo “Yuppies”, Yuppies 2”, “Via Montenapoleone” , “I miei primi 40 anni”; “Il 7 e l’8”; tra quelli a carattere religioso “Sant’Antonio da Padova” , “Maria Goretti” e “Chiara e Francesco”; tra lavori di impegno sociale “La frontiera”, “Giovanni Falcone”, “Segreto di Stato”, “Ultimo respiro”, ”18.000 giorni fa”, “Un uomo per bene”; tra gli sceneggiati “Disperatamente Giulia”, tra le serie televisive “Diritto di difesa” e “Tequila & Bonetti”; inoltre il Kolossal in costume “Orgoglio 3” e gli scenggiati a puntate “Graffio di tigre”,“E poi c’è Filippo”, “Tutti i sogni del mondo”. Diversi lavori hanno richiesto molte location sia esterne che interne, parecchie di queste ultime realizzate nei teatri di posa anche all’estero,.
Particolare impegno ha richiesto la realizzazione degli ambienti della prima e seconda guerra mondiale per il film “La frontiera”, film per il quale Formica ha avuto la nomination al “David di Donatello” e al “Ciak d’oro” per la migliore scenografia.
Un attento lavoro hanno richiesto la ricostruzione della Suburra di Roma per il film “Imperium”, ambientato nel periodo dell’Imperatore Augusto e gli ambienti medievali degli sceneggiati “Sant’Antonio da Padova” e “Chiara e Francesco”.
Formica dal 2003 è docente presso l'Istituto Europeo di Design di Roma al Master di scenografia che si propone di formare scenografi in grado di utilizzare anche le tecnologie più recenti.